Rutt Mysterio: il recordman del Rutto

Chi è il misterioso ruttatore mascherato? Colui che detiene il Guinnes World Record per il rutto più lungo al mondo

Cantante, musicista, youtuber e ruttatore professionista.
Queste sono solo alcune delle parole con cui descrivere il grande genio artistico di Rutt Mysterio! L’atleta del rutto libero che voi, amici della Trasheria, già conoscete per la sua cover di Diodato.

In questo articolo, daremo una veloce occhiata alla sua identità, per poi concentrarci sul suo lato più sportivo e sui suoi traguardi nel rutto in lunghezza.

Chi è Rutt Mysterio? (e qual è il suo vero nome?)

Il vero nome di Rutt Mysterio è Michele Forgione.
Proviene da Savignano sul Panaro, nel modenese, ed è concorrente abituale del Ruttosound fin dal 2005.
Nel 2008 adotta maschera e pseudonimo, ispirandosi al famosissimo Wrestler Rey Mysterio.

Partecipando a Italia’s Got Talent (edizioni 2010 e 2020), e offrendo ai suoi numerosi follower grandi esibizioni sul web, rende celebre l’arte del rutto in tutto lo stivale.

Oltre alle sue esibizioni di rutto “artistico” è particolarmente abile nella specialità del rutto lungo.

Cos’è il “Rutto Lungo”?

Al Ruttosound, come in altre competizioni, possiamo trovare quattro specialità fondamentali: “potenza”, “lungo”, “parlato” e “freestyle”.

Fra queste il rutto lungo è quella più consigliata per le vostre gare di rutti fra amici: è semplice da valutare, non richiede né una giuria né un apparecchiatura per misurare i decibel, ma solo un semplice cronometro.

Per vincere occorre produrre un rutto a bassissima intensità e saperlo tenere il più a lungo possibile. Una delle difficoltà principali è quella di evitare ogni tipo di interruzione, anche brevissima.

Provateci pure, superare la manciata di secondi non è affatto una cosa facile.

Il rutto più lungo del mondo: il record di Rutt Mysterio

Il record mondiale per il rutto più lungo è di 99,54 secondi (ovvero 1′ e 39″), attualmente detenuto da Rutt Mysterio e registrato il 29 giugno 2015 al Ruttosound di Reggiolo.

Il nostro ruttatore misterioso, però, aveva già registrato altri record in questa specialità, sempre durante le competizioni del Ruttosound.

Il primo record di “rutto in lungo” era stato fissato il 16 giugno 2009 con un risultato di 73,57 secondi (1′ e 13″).
Tale performance è stata ufficialmente inserita nel Guinnes World Record; si tratta del primo risultato mai registrato in questa specialità.

Rutt Mysterio Guinnes World Record rutto più lungo 2009

Questo valore è quello che ancora possiamo trovare sul sito ufficiale del Guinnes dei primati.

Degno di nota è anche il record di 89,90 secondi (1′ e 29″) con cui Rutt Mysterio ha superato se stesso nella competizione del 2011. In quell’edizione del Ruttosound è stato infatti registrato il video che potete gustarvi all’inizio dell’articolo.

FONTI:
ruttmysterio.blogspot.com – blog personale di Rutt Mysterio.
www.ruttosound.com – per il regolamento, lo storico delle classifiche e dei risultati.
Canale Youtube Maxdevil – per il video.

Vercingetorige82
Dall'informatica alla filosofia, dalle religioni alla montagna, dalla psicologia alla forgiatura. Per me il Trash è una nuova frontiera del sapere (intanto che sgranocchio merendine atomiche).

Potrebbe piacerti anche!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.