Paradiso Hawaiano

L'Ananas come migliore ingrediente sulla pizza

Questa settimana, cari lettori, come promesso in un articolo precedente, voglio illustrarvi qualcosa di già pienamente conosciuto, la variante di un piatto molto amato da tutti gli italiani e non solo: la pizza Hawaiana.

So che c’è dibattito sull’argomento: abominio o delizia? Beh… per giudicare dobbiamo prima provare.

E abbiamo bisogno di una guida competente per una ricetta simile. Ho così scelto di avvalermi dell’aiuto dell’esuberante Greg e della sua cucina. Lui ama la Pizza Hawaiana e non capisce come mai ad alcuni possa non piacere… immagino che molti invece non comprendano l’amore di Greg per questo tipo di pizza.

Ma come ho già detto prima di dare un giudizio dobbiamo provarla e perché no? Cuciniamola! Partiamo quindi dagli ingredienti.

Per questa saporitissima ricetta ci servono: ananas in scatola (e comprensione), prosciutto, coriandolo (tipico ingrediente sulla pizza), cipolla, mozzarella già sfilettata, Parmesan, un qualcosa di simile a salsa di pomodoro, del peperoncino, un impasto per pizza e un miracolo. Insomma tutti ingredienti che legano benissimo.

Munitevi anche di un bel sorrisone come quello di Greg, vi aiuterà nei momenti di sconforto durante la preparazione e l’assaggio.

Fonte: Tenor

Se come Greg siete affamati mettetevi all’opera!

Se avete un forno che misura i gradi in CELSIUS come quello di Greg mettetelo tra i 220 e i 240.

Partiamo dall’impasto: Greg ha illustrato la sua ricetta in un altro video che ho deciso di non riportare in questo articolo. Durante il periodo di quarantena avete fatto fuori tutto il lievito madre presente nei supermercati, immagino che oramai sarete diventati degli esperti in tema di panificazione, non avete certo bisogno di un tutorial. Se invece rientrate nella categoria di coloro che non hanno trovato il lievito e quindi non hanno potuto esercitarsi usate pure un impasto già pronto o della pasta sfoglia, delle cialde… quello che più vi aggrada. Se state veramente preparando una pizza con l’ananas sappiate che l’impasto è l’ultimo dei vostri problemi!

Quindi, scegliete la base che preferite e stendetela sulla teglia.

Ora dovete fare a pezzettini la cipolla, il coriandolo e il peperoncino che poi andrete a mettere sulla vostra pizza. Greg usa la magia, voi dovrete munirvi di un coltello e tanta pazienza.

Fonte: Tenor

Mettete tutto in una ciotola e mischiate; come Greg potete usare le mani che in periodo di Pandemia è sicuramente la scelta più azzeccata!

Ora prendete qualcosa di simile alla salsa di pomodoro che propriamente viene utilizzata sulla pizza. Mi raccomando! Qualcosa di simile, non la salsa di pomodoro! Deve però essere qualcosa di più consistente tipo del concentrato di pomodoro o meglio ancora della vernice e giù a piacere.

Aggiungete il prosciutto che secondo Greg è addirittura migliore del bacon (Greg con un unico video è riuscito a far vacillare la cultura culinaria italiana e quella americana), mozzarella e l’ananas a cubetti (Signore perdonaci), poi cipolla, erbe e peperoncino che precedentemente avevate mischiato con le mani. Il tutto darà come dice Greg un “gusto tropicale” (intende l’ananas, non le mani) esattamente quel gusto che nessuno vorrebbe sulla propria pizza. Probabilmente in questo momento vorrete piangere, è qui che dovete sfoderare il sorrisone alla Greg! Ve l’avevo detto che sarebbe tornato utile!

Aggiungete il Parmesan. Ogni napoletano sa che una pizza non può definirsi tale senza il Parmesan.

Inforniamo, secondo Greg per 10/15 minuti, a seconda della temperatura a cui scegliamo di far andare il forno.

Sforniamo. Forza ragazzi, ce l’abbiamo quasi fatta!

Non fatevi prendere dallo sconforto, ormai l’avete cucinata, fatevi coraggio e MANGIATELA. Mentre state per assagiarla ricordatevi del sorrisone di Greg e quindi riutilizzatelo per la seconda volta! Se doveste avere ulteriori (e comprensibili) dubbi sull’assaggio come Greg fingete che i grossi bubboni creatisi sulla pizza a causa della lievitazione siano degli animali e giocateci. Potete però ingegnarvi e se siete dei fan della Dottoressa Schiacciabrufoli potete far finta che siano dei giganti bubboni da schiacciare.

Fonte: Tenor

Tagliatela e… bon appetit!! Del resto dall’espressione di Greg sembra super buona!

E ricordate, se vi trovate di fronte a del cibo che vi intimorisce piroettate come Greg.

Fonte: Greg’s Kitchen

PopPrincess
Sono da sempre una mangiatrice accanita di pop corn, dolci e... in realtà del cibo in generale. Nel tempo libero mi piace cantare e "andare a caccia" di trash.

Potrebbe piacerti anche!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.