La prima settimana su TikTok di Antonio Razzi

La compilation di cui non credevi di aver bisogno.

20 Luglio 1969: l’uomo sbarca sulla Luna.
«Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande balzo per l’umanità».
26 Maggio 2020: Antonio Razzi sbarca su TikTok.
«Questo è un piccolo passo per un ex senatore, ma un grande balzo per il Trash».

Ormai una settimana fa il nostro caro senatore ha fatto il grande passo, pubblicando il suo primo video su TikTok.

La piattaforma social che permette di montare e condividere brevi videoclip musicali è normalmente frequentata da utenti giovanissimi (e quindi opportunamente criticata da coloro che hanno raggiunto la maggiore età).
Razzi, dall’alto dei suoi 72 anni, non si è però fatto intimorire e sta cavalcando il successo pubblicando nuovi contenuti con cadenza quasi quotidiana.

Giusto per snocciolare qualche dato possiamo notare come il suo profilo TikTok abbia attualmente superato i 7700 follower, e come in media ogni suo contenuto abbia ricevuto circa 50000 visualizzazioni (con un picco di 180K).

Ma ho già scritto troppo, andiamo a bearci della visione di questi fantomatici contenuti, cominciando con il video dello “sbarco”.


In questo primo video troviamo un Antonio Razzi ancora un filino impacciato: non usa effetti particolari e, dopo alcuni secondi fermo davanti alla telecamera, ci regala un balletto un po’ random. Ma si tratta solo del primo tentativo, dal prossimo video in poi la qualità andrà aumentando.

Questo secondo video viene pubblicato il 29 maggio. Evidentemente, nei tre giorni che lo separano dal primo, il senatore ha preso dimestichezza con l’applicazione arrivando a realizzare una perfetta versione del tormentone di Rovazzi “Andiamo a comandare“.
A mio avviso si tratta del TikTok migliore realizzato fino ad ora.

Più tardi, lo stesso giorno, arriva anche una interpretazione del ritornello di “Bella Giornata“: il pezzo rap di OG Eastbull uscito nel 2018.

Ok, forse (data la mia scarsissima conoscenza di TikTok) non sono la persona più adatta per parlarvi di questo video. Ci provo.
Diciamo che in quest’occasione il senatore si è cimentato in una specie di Challenge che sta coinvolgendo migliaia di persone: l’obiettivo è quello di scendere le scale della propria casa a ritmo del brano di sottofondo dimostrando come ogni scala abbia lo stesso numero di gradini (WTF!?!?).

@antoniorazzi1

Sopra il Booster ?

♬ Bando – Anna

Qui Razzi torna a rivisitare canzoni Hip Hop di un certo spessore. Stiamo parlando di “Bando” di Anna Pepe, uscito lo scorso anno.
Ammirevole l’uso del monopattino, che rimanda la nostra mente ad un recente trash di Giordaniana memoria.
Questo post (che è quello con cui il senatore ha attualmente raggiunto il picco di visualizzazioni) è del 31 Maggio.

@antoniorazzi1

Oggi ho recitato per voi, indovinate che film è questo… ?

♬ suono originale – MONICA GE 74 ♊??

Lo stesso giorno esce anche questo video in cui assistiamo ad un passaggio di genere: dalla musica al cinema.
Invitando il suo pubblico a riconoscere il film originale da cui è stata tratta la scena, il senatore si munisce di apposito filtro per realizzare la sua opera di doppiaggio inverso (non sono sicuro che si dica così, ma avete capito).
Spoiler: il film è “Via col Vento”.

@antoniorazzi1

Indovinate chi è l’attore? ?

♬ suono originale – mmmarica00

Arriviamo infine a quest’ultima pubblicazione del 2 giugno.
L’ambito è sempre quello cinematografico, ma la realizzazione questa volta è un filino più complessa in quanto prevede quattro scene diverse.
In questo caso l’indovinello rivolto da Razzi ai suoi spettatori riguarda l’identità dell’attore che viene da lui interpretato.
Spoiler: si tratta di Will Smith nel film “Io Sono Leggenda” (2007), doppiato in italiano da Sandro Acerbo.

Per oggi la nostra “rassegna Razzi” si chiude qui. Se i tuoi occhi non stanno ancora sanguinando ricordati di tornare a trovarci per ricevere maggiori informazioni sul senatore più trash della storia.

Fonte: Profilo TikTok Antoniorazzi1.

Vercingetorige82
Dall'informatica alla filosofia, dalle religioni alla montagna, dalla psicologia alla forgiatura. Per me il Trash è una nuova frontiera del sapere (intanto che sgranocchio merendine atomiche).

Potrebbe piacerti anche!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.